Monaco Ocean Week
//////

Si chiude la sesta Monaco Ocean Week: sostenibilità al centro dell’iniziativa

6 mins read

Il prestigioso Yacht Club de Monaco ha ospitato la 6° edizione della Monaco Ocean Week, iniziativa sostenuta dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco. L’evento, che si è svolto presso la struttura del club, è stato il punto di incontro per numerosi attori del mondo nautico, con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

Giorni intensi scanditi da un’agenda molto fitta, con il 12° Simposio Ambientale, il 27° Forum dei Capitani e il 3° YCM Explorers Awards. In particolare, lo Yacht Club de Monaco ha inaugurato il primo Monaco Smart Yacht Rendezvous, un evento innovativo ed aperto dallo stesso Principe Alberto II di Monaco.

Lo Yacht Club de Monaco si è impegnato, inoltre, ad essere un attore chiave nella transizione ambientale come piattaforma di comunicazione e scambio per l’industria nautica, come ha sottolineato il Segretario Generale Bernard d’Alessandri durante l’evento: “Nell’ambito del nostro mandato, lo Yacht Club de Monaco intende essere un attore chiave nella transizione ambientale come piattaforma di comunicazione e scambio per l’industria nautica. Tutti questi incontri fanno parte del nostro approccio collettivo a Monaco, Capitale dello Yachting Avanzato”.

Monaco Ocean WeekTra i momenti clou della Monaco Ocean Week ci sono stati gli YCM Explorer Awards, un’iniziativa organizzata da La Belle Classe Superyachts, che ha premiato gli armatori che si sono distinti per il loro impegno nella protezione dell’ambiente marino, sia nel design del loro yacht che nella loro gestione. Alla cerimonia di premiazione ha partecipato il Principe Alberto II di Monaco che ha auspicato una continua collaborazione per proteggere il pianeta per le generazioni future.

Spero che possiamo continuare a lavorare insieme per proteggere il pianeta per le generazioni future – ha dichiarato il Principe Alberto II di MonacoDobbiamo continuare ad essere affascinati e testimoniare ciò che la natura e l’oceano hanno da offrirci, preservandoli“.

Spazio anche al 12° Simposio Ambientale che si è concentrato sull’impegno per la sostenibilità nello yachting coinvolgendo il settore e la prossima generazione di ingegneri, con l’obiettivo di promuovere uno yachting più responsabile attraverso energie alternative, innovazione e collaborazione: tema che era già stato anticipato nel corso del Monaco Yacht Show 2022.

Durante l’iniziativa un ruolo molto importante hanno avuto i Capitani dello YCM Captains’ Club, che riunisce 150 capitani con il certificato 3000, che lavorano su superyacht battenti bandiera YCM e che hanno animato il  27° Forum dei Capitani.

Incentrato su “Impegno per i superyacht: gestione, leadership e mentoring”, l’incontro si è posto l’obiettivo di fornire una piattaforma per i comandanti al fine di confrontarsi e contribuire a sviluppare il futuro della nautica da diporto.

Nell’ambito dell’iniziativa ha preso vita anche il 1° Monaco Smart Yacht Rendezvous, organizzato da Monaco Marina Management, che ha dato l’opportunità alle 50 Startup, Scaleup e Corporate, nonché ai cantieri navali, architetti e designer, di presentare le loro soluzioni innovative ed adattabili ai superyacht.

Monaco Ocean WeekL’evento, dedicato all’industria nautica e alle aziende innovative che desiderano fornire una risposta collettiva ai problemi legati al cambiamento climatico, ha concluso la due giorni con la premiazione degli Smart Innovative Yacht Awards, che hanno premiato le soluzioni più intelligenti ed eco-responsabili di ogni categoria:

Startup – NLcomp (Italy)

Scaleup – Lineat Composites (UK)

Corporate – Wisamo (France)

Infine, nella Monaco Ocean Week, spazio anche all’alta cucina, grazie al Superyacht Chef Competition. Organizzato dallo Yacht Club de Monaco insieme al centro di formazione La Belle Classe Academy di YCM, il concorso mira a mettere in mostra i talenti artistici e la creatività degli chef professionisti come altro importante aspetto dello yachting.

Sotto la supervisione di Joël Garault, presidente di Goûts et Saveurs, la giuria di esperti sarà presieduta dallo chef due volte e tre stelle Michelin Yannick Alléno. Nove chef di superyacht si sfideranno in una serie di tre manche di 45 minuti, da cui tre finalisti avanzeranno per determinare il vincitore.

Insomma un evento a tuttotondo, che ha riscosso grande successo, toccando tematiche assolutamente attuali ed in linea con le richieste che le nuove esigenze impongono: più consapevolezza, maggiore sostenibilità e soprattutto rispetto per i nostri mari ed il nostro pianeta.

Sicuramente l’edizione di quest’anno ha messo in risalto il fatto che chiunque può contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta, ed il mondo della Nautica, primo fra tutti in tal senso, deve essere un esempio trainante per tutti i settori.