Swan 120
//

Swan 120: ecco il nuovo superyacht di casa Nautor

Lo Swan 120 riunisce l’abilità e la maestria di tre gruppi distinti, tutti rinomati nei loro singoli campi, che lavorano insieme, in collaborazione, per creare un’interpretazione magistrale del moderno superyacht. Offrendo un comfort ineguagliabile e un notevole livello di affidabilità, lo Swan 120 alza l’asticella per questo segmento di yacht.

L’architettura navale per il progetto ispiratore proviene dall’ufficio di Buenos Aires del maestro Germán Frers, progettista della casa di Nautor’s Swan dall’inizio degli anni Ottanta. Un  nuovo elemento caratterizzante nella collaborazione di lunga data tra l’estro argentino e l’abilità costruttiva finlandese è dato dal contributo dell’architetto genovese Misa Poggi per l’interior design.

Caratterizzato da tecniche costruttive e materiali all’avanguardia, insieme a una gamma di soluzioni innovative, lo Swan 120 è volto a definire la prossima generazione di superyachts dal design performante.

Dare forma al presente, influenzare il futuro

La forma dello Swan 120 riflette l’eleganza e lo stile che Frers porta in tutti i suoi yacht, in particolare gli Swan, dove le linee sono immediatamente riconoscibili e si fanno notare in ogni porto e in ogni oceano.

Dalla splendida prua, con la tipica linea a strapiombo di Germán Frers, le linee dello scafo si estendono dolcemente a poppa. Il design dello scafo porta quasi tutta la massima trave a destra della poppa, un concetto che offre un’eccellente stabilità di forma e allo stesso tempo crea un generoso volume sottostante.

In coperta, un pulito ponte di prua conduce alla tuga e da qui a poppa dove si fonde perfettamente in un’area di pozzetto ampia e protetta. Questo elemento centrale è completamente privo di linee, consentendo a chi non è impegnato nella navigazione di questo sublime superyacht di rilassarsi veramente durante la navigazione. Il design dettagliato nasconde un sofisticato bimini top a comando elettrico, che quando non viene utilizzato si nasconde in uno scompartimento a filo.

Nautor's swan 120

All’ancora, l’area del pozzetto si trasforma in un ampio spazio lounge. Con i versatili divani di coperta, è il luogo perfetto per rilassarsi al tramonto prima di trasformarsi in un’elegante e intima zona pranzo. Seguendo la filosofia di altri design del Maxi Swanline, lo Swan 120 offre anche ‘sedili di corridoio’ per migliorare sia l’esperienza di navigazione che il tempo libero.

Dietro al pozzetto c’è uno spazio pulito, riparato, con ‘sedili aero-seduta’. Tra le postazioni di timoneria, è possibile prevedere una “isola accogliente”, che fornisce un accesso ampio e  protetto all’alloggio di poppa .

La voluminosa sezione di poppa attirerà l’attenzione quando lo yacht sarà a riposo. Lo specchio di poppa si ripiega idraulicamente per formare una piattaforma da bagno rivestita in teak e rivela uno spazioso garage che ospita un tender di 4,5 metri e altri giocattoli a scelta. Una volta lanciato il tender, l’ampia area diventa disponibile per gli sport acquatici, per prendere il sole e persino per cenare. Il design fa in modo che la poppa pulita del Cigno sotto la vela si trasforma senza sforzo in un grande “ponte da spiaggia”, collegato a un ben organizzato “hangar” per il massimo divertimento all’ancora. Oltre alla piattaforma di poppa ribaltabile verso il basso, una sezione del ponte può essere aperta per trasformarsi in un grande prendisole.

Swan 120 racingLo scafo e la coperta dello Swan 120 saranno costruiti in fibra di carbonio, utilizzando strati interni ed esterni in fibra di carbonio pre-preg epossidica SPRINT® su un nucleo di schiuma Corecell di grado M. Il sistema pre-preg fornisce il massimo in termini di rigidità e peso più leggero possibile, garantendo allo stesso tempo l’assoluta integrità strutturale. Lo scafo sarà posato in uno stampo femmina realizzato con la stessa tecnologia, garantendo così identiche proprietà meccaniche quando sarà sottoposto a indurimento a caldo con l’utilizzo della più recente tecnologia a forno.

Lo yacht sarà realizzato nello stabilimento di superyacht all’avanguardia di Nautor’s Swan a Pietarsaari, in Finlandia. Saranno impiegati materiali innovativi, tecniche di costruzione di ultima generazione e la migliore lavorazione artigianale, per la quale Nautor’s Swan è rinomata in tutto il mondo.

Il tocco interno di Swan 120

L’ interno di questo meraviglioso scafo è progettato dall’architetto Misa Poggi. Sono stati concepiti due concetti principali di interni: Owner Aft e Owner Forward. Entrambe le configurazioni di cabina Owner offrono tre eccezionali cabine ospiti, ciascuna con bagno privato. Misa ha sviluppato un tema sofisticato appositamente per il progetto Swan 120, con i migliori tessuti e pellami italiani per creare l’ambiente più confortevole e lussuoso possibile, sia per l’armatore che per la famiglia e gli ospiti.

Dinette

Si accede allo spazioso salone dal ponte attraverso una magnifica porta di accompagnamento larga 1,8 m, costruita in vetro curvato per massimizzare la facilità di accesso e ottimizzare la luce naturale sottostante. Entrambe le opzioni della suite armatoriale a tutto baglio, splendidamente arredate, sono caratterizzate dall’elegante design di Misa Poggi, con servizi privati e la possibilità di una cabina armadio.

 

Oltre alla cabina armatoriale, sono previste tre cabine ospiti ensuite, una matrimoniale e due doppie, oltre a tre cabine equipaggio doppie, anch’esse ensuite. In entrambi i layout, per la privacy, la cucina e la lavanderia sono posizionate vicino all’alloggio dell’equipaggio e forniscono tutto il necessario per un servizio impeccabile dell’Armatore e degli ospiti.

Nautor's Swan 120 General Arrangements

Al centro dello yacht, e inondato di luce naturale dal tetto della carrozza soprastante, c’è un ampio salone, con una zona lounge a babordo e una sala da pranzo a dritta.

C’è un’opzione di layout del salone unica nel suo genere, con una grande finestra dello scafo adiacente ai lettini da giorno. Questo spazio, arredato in modo soft, è perfetto durante la navigazione o poco prima che scenda la notte. La vicinanza allo scafo e all’acqua offre un’esperienza del mare in linea con la filosofia di Misa per gli interni. Questi letti saloon ricordano i “posti barca per piloti” che si trovano tipicamente negli yacht Swan degli anni Settanta.

Sistemi, allestimento & appendici

Lo Swan 120 è provvisto di una fornitura completa standard, ma c’è un ampio elenco di opzioni per garantire che ogni yacht rifletta gli interessi e lo stile unici dell’Armatore. Tre configurazioni del piano velico rispecchiano la diversità di approccio allo sport della vela che i diversi armatori prediligono a seconda del mare in cui navigheranno.

Oltre alle considerazioni sul piano velico, Nautor’s Swan ha pensato anche alle appendici sottomarine. Tra queste, la principale è l’opzione della chiglia telescopica, che riduce il pescaggio da 5,5 a 3,5 metri e mezzo. In combinazione con i timoni gemelli standard, questa opzione della chiglia apre un mondo di lagune di secca, porti colorati e ancoraggi remoti e incontaminati senza compromettere le prestazioni di navigazione. Come previsto, il design è ottimizzato per la sicurezza e l’affidabilità senza alcuna interferenza all’interno.

Swan 120 Anchored

L’ancoraggio per un’imbarcazione di queste dimensioni è un’attrezzatura fondamentale e la progettazione ha fatto sì che lo Swan 120 abbia un sistema appropriato. L’ancora viene lanciata e recuperata per mezzo di un braccio idraulico a scomparsa e ripiegabile, utilizzando un design che ha dimostrato la sua affidabilità e facilità d’uso già da molti anni.

Lo Swan 120 è stato progettato per consentire la navigazione in tutto il mondo senza compromessi. I sistemi avanzati di movimentazione delle vele sono completati da un abbondante stivaggio sul ponte che comprende uno spazioso gavone per le vele a prua e due ampi gavoni a poppa. Ha anche un generoso serbatoio sia per l’acqua che per il carburante, tutti facilmente ispezionabili. Sotto il salone sopraelevato si trova una sala macchine a tutto baglio che offre un eccellente accesso al suo motore principale da 450 CV, ai due generatori e ad altri sistemi elettrici e idraulici.

Per chi vuole gareggiare, c’è un pacchetto completo da regata che include una randa square top con paterazzo, bompresso a doppia lunghezza, un potente gennaker e persino la possibilità di integrare un sistema di ancoraggio a scomparsa.

This article is also available in: English Español