Benetti-Mediterraneo-116
//

Benetti. Varato il secondo Mediterraneo 116

Più di cento anni di storia, in un settore come la nautica, sono già una prova di qualità, ma la fiducia degli armatori è un certificato incontestabile. Benetti ha di recente varato a Viareggio il secondo modello del Mediterraneo 116′, ennesimo prodotto della gamma Class Displacement. Lo yacht in vetroresina e fibra di carbonio lungo 35,5 metri sarà consegnato all’armatore il prossimo 30 ottobre.

Il design degli esterni, caratterizzati da linee sinuose e slanciate, rispecchia le scelte di Giorgio Maria Cassetta, già architetto della prima imbarcazione.

Il Mediterraneo 116′ presenta ampi spazi all’esterno, con prendisole, divani, sdraio e poltrone per il comfort dell’armatore e degli ospiti. Decisamente comodo il Sun Deck di più di 80 metri quadrati, con una superficie calpestabile e continua di circa 16 metri.

Benetti-BM002-Mediterraneo-116-varo

L’attenzione allo spazio viene confermata nelle due zone pranzo: quella nel pozzetto del ponte Upper Deck vanta più di sei metri di larghezza.

Lo sviluppo del design degli interni è stato curato direttamente dall’Interior Style Department di Benetti, collaborando con l’architetto del cliente. La sinergia del team di lavoro ha portato a prediligere la vivibilità e la luminosità degli interni, tramite la progettazione di spazi continui, vetrate e una porta in cristallo.

Il Main Deck presenta una spaziosa zona lounge, che si compone di un’area da pranzo e una zona relax. Le vetrate di tre metri contribuiscono a creare continuità tra interni ed esterno.

A prua dello stesso ponte,  a tutto baglio, si trova la Master Suite che, composta da uno studio e dalla cabina dell’armatore, è impreziosita da finestrature molto ampie, quella della cabina, priva di montanti, è lunga ben 3,40 metri.

Gli ospiti possono alloggiare nelle quattro cabine del Lower Deck, divise tra le due Vip con letto matrimoniale a poppa e le due con letti scorrevoli e pulman beds.

Il ponte superiore adiacente alla plancia di comando ospita infine le tre cabine per l’equipaggio, che può raggiungere un totale di sette persone. Al capitano è riservata una cabina a parte posizionata nei pressi della plancia di comando.

Il Mediterraneo 116‘ BM002 sarà equipaggiato con due Cat Acer C32 da 1600 cavalli ciascuno. La motorizzazione consente di raggiungere una velocità di crociera di circa 14 nodi, con punta massima di 15 nodi.

Grazie al serbatoio da 33.000 lt, ad una velocità di 10 nodi l’autonomia raggiunge le 3.000 miglia nautiche.

This article is also available in: English