//

Tankoa S701. La sfida Italiana ai cantieri Nord Europei

Tankoa S701

È stato varato il primo agosto 2018 a Genova il Tankoa S701, il Mega Yachts dalle linee esterne ideate da Francesco Paszkowski e gli interni di Margherita Casprini che, parafrasando le parole del direttore vendite e marketing Michel Karsenti, rappresenta la sfida tutta italiana ai cantieri nord europei nella costruzione di imbarcazioni di tali dimensioni e aspettative.

Al suo debutto mondiale durante il salone di Monaco, a settembre 2018, l’armatore e la sua famiglia erano estasiati ad ammirare in banchina l’imponente Mega Yacht. Venduto nel settembre 2016, grazie alla sinergia del cospicuo indotto che va dall’industria sino ai piccoli artigiani nostrani, lo yacht di casa Tankoa oltre ad essere un ottimo biglietto da visita per il cantiere ligure, è anche un eccellenza tutta italiana che ribadisce la presenza del nostro paese in cima all’olimpo della nautica mondiale.

Non solo bellezza e imponenza ma anche un gioiello di tecnologia e prestazioni, il 72 metri è infatti dotato di motori Caterpillar 3516B, in grado di raggiungere una velocità massima di 17,5 nodi, mantenendo un autonomia di oltre 3.000 miglia nautiche. Inoltre, la presenza del sistema di timoneria Rolls Royce e il bow thruster idraulico Najad da 200 kW, permette agili e comode manovre soprattutto per gli spostamenti in spazi poco ampi.

Tankoa-S701-master-cabin-768x480

Come già dimostrato in passato, Tankoa ha deciso di porre particolare attenzione alla tutela dell’ambiente anche con quest’imbarcazione, tanto da permetterci di definire Solo, un Mega Yacht Eco-friendly. Oltre al consueto sistema di monitoraggio di emissioni COche consente di tenere sempre sotto controllo il giusto equilibrio tra velocità e consumi,  rileviamo anche il posizionamento dei serbatoi distanti 1/5 del baglio massimo da entrambi i lati, che permette di limitare al minimo il rischio di sversamento del carburante in caso di collisione.

Anche agli occhi dei profani risalta il sagace utilizzo degli ambienti e la volontà, da parte dei designer, di dedicare quanto più spazio possibile al comfort dell’armatore. Partendo dal ponte superiore, dove è presente la timoneria con una stanza dedicata alla navigazione, troviamo poi la cabina comandante ed una sala relax per i massaggi. Addirittura, durante l’esposizione monegasca, si è avuto il piacere di apprezzare la presenza a bordo di un pianoforte e di un camino.

Ciò che però può davvero lasciare a bocca aperta è l’appartamento armatoriale con vista mare.

Un vero e proprio sogno tridimensionale ad occhi aperti, con il letto situato al centro della camera circondato a 180° da una stanza con vetrate. Da questa stessa camera, oltre all’accesso alla Jacuzzi, è possibile raggiungere l’area relax con poltroncine e alla zona prendisole.

Ulteriore peculiarità,  per aumentare l’accessibilità al S701, è la presenza dell’helideck di poppa, che permette ad un elicottero fino a 4,5 tonnellate di atterrare comodamente a bordo.

This article is also available in: English