Mercedes EQS
/

Mercedes EQS, il lusso “green” conquista il Nautico

5 mins read

Sulla Mercedes EQS i comandi sono vocali, basta dire: “Hey Mercedes” e si apre un mondo. Anzi un mare. Perché il triplo display touch-screen dell’ammiraglia della Stella e il nuovo sistema multimediale MBUX di nuova generazione hanno conquistato subito il pubblico (e i Vip) del 61esimo Salone Nautico di Genova, nella realtà aumentata del GPS mostra il Mar Ligure che si muove “dipinto di blu” come esserci dentro davvero. La location è l’esclusiva lounge di Mercedes. Amore a prima vista: Mercedes EQS, auto ufficiale del Salone, vanta una struttura modulare, classe, eleganza e grinta assoluta. È full-electric e sopratutto è tutta nuova, perché, lo dice la stampa: «EQS non ha preso nulla delle sue antesignane endotermiche».

Nuova la struttura modulare e nuova la piattaforma “EVA” (Electric Vehicle Architecture), pensata per accogliere le batterie che garantiscono un’autonomia fino a 785 chilometri. Il motore è anteriore. Le batterie si ricaricano per 300 chilometri in soli 15 minuti. Emissioni inquinanti: “0” grammi al chilometro. Mercedes EQS è l’auto ufficiale del Nautico e le ragioni ci sono. L’incontro opportuno fra l’eccellenza del design, il lusso ma soprattutto la tecnologia “green” firmata Mercedes, con il pregio assoluto degli yacht più belli del mondo esposti a Genova, è naturalmente naturale.

Il lusso green della Mercedes EQS

Mercedes EQS VerticaleLa nautica, come l’automotive, pensa al climate-change e cerca risposte: ecco i motori ibridi a bordo dei battelli, ecco i materiali riciclabili per costruire imbarcazioni nel rispetto dell’ambiente. Gli obiettivi nuovi dei due settori si mostrano lusinghieri e concordanti. Per esempio “Ambition 2039” è il progetto della Casa di Stoccarda che mira a offrire al pubblico «una flotta di vetture nuove “carbon neutral”» già prima degli anni 40 di questo secolo. Il 2030 segnerà poi la data in cui Mercedes «è pronta a coprire la metà dei suoi volumi di vendita con le auto a trazione elettrica». Perché la vera avanguardia ingegneristica sa come non inquinare durante la guida (o la navigazione) e, dicevamo, limita l’utilizzo dei materiali non riciclabili.

Così Mercedes concepisce la nuova EQS: nel segno della sostenibilità, perciò «le vetture sono prodotte con un bilancio di anidride carbonica neutro e utilizzando materiali – appunto – sostenibili». Di più: «Mercedes-Benz garantisce con i certificati di origine l’immissione nella rete elettrica di una quantità di energia da fonti rinnovabili pari a quella prelevata per ricaricare con ‘Mercedes me Charge’». E questo è un servizio che offre in sostanza una “ricarica verde” presso una rete di stazioni «fittissima» che include oltre 200.000 punti di ricarica di Europa.

Ma una descrizione olistica della Mercedes EQS deve sottendere anche alle performance di questa vettura che vanta un record come «l’auto di serie più aerodinamica al mondo». L’automobile esprime silenziosamente ben 385 chilowatt di potenza (523 CV). E grandi prestazioni di velocità: Mercedes EQS in 4,3 secondi raggiunge i 100 chilometri orari. Poi c’è la voce, perché EQS offre una sound experience superiore grazie ai tre diversi scenari sonori elargiti dal “Surround Sound System Burmester”. Suoni «rilassanti» in base al contesto, che armonizzano l’esperienza di guida con la natura secondo differenti situazioni: “Radura, Oceano, o Pioggia estiva”. Sono pensati col senso giusto da Gordon Hempton, esperto di acustica legata, appunto, alla natura. Automotive e automatismo: EQS poi, grazie ai potenti sensori ambientali, entra ed esce dal parcheggio semplicemente «utilizzando lo smartphone». Il tempo che basta a lasciarla in Marina, per godersi una breve crociera sotto costa a bordo del vostro yacht.

This article is also available in: Español Русский