Perini Navi blue Skye
/

Perini Navi riparte con Blue Skye e Arena Investors

L'approvazione del Tribunale di Lucca è il solo passo mancante.

Perini Navi: firmato l’accordo vincolante da 30 milioni con Blue Skye e Arena Investors. 

Viareggio, 19 gennaio 2021. Perini Navi e Fenix Holding comunicano di aver firmato un accordo con i fondi di investimento Blue Skye e Arena Investors. L’offerta vincolante presentata da Blue Skye e Arena Investors prevede l’emissione di un bond a 4 anni da 30 milioni di euro in prededuzione. 

Il passo successivo sarà ottenere da parte del giudice del Tribunale di Lucca il via libera all’accordo di ristrutturazione previsto dall’articolo 182-bis l.f. al fine di salvaguardare l’operatività e la continuità aziendale, con il miglior soddisfacimento per i creditori sociali. Questa opzione consentirà all’azienda di ripartire nel modo più veloce, garantendo continuità, operatività nei siti produttivi di Viareggio e La Spezia, senza apportare alcuna modifica alle concessioni.

Resta confermata la vendita del cantiere turco.

Perini Navi è un marchio storico, fondato nel 1983 da Fabio Perini. Il cantiere è famoso in tutto il mondo per la costruzione di superyachts a vela ed è universalmente riconosciuto come sinonimo di eccellenza ed innovazione tecnologica.

Tra le imbarcazioni più famose di Perini Navi c’è il “Maltese Falcon”, caratterizzato da un avveniristico sistema automatico per la gestione delle vele, ed il “Principessa Vaivia” storica imbarcazione di Silvio Berlusconi.

Perini Navi - edoardo-tabacchi-e-lamberto-tacoli

Perini Navi: breve storia del problema

E’ dal 2018 che i problemi finanziari di Perini Navi cominciano a divenire palesi. La società guidata da Lamberto Tacoli chiude infatti il 2018 con una perdita di 8,3 milioni ed un debito finanziario netto pari a 26,42 milioni di euro. Le perdite consolidate di Perini Navi degli ultimi 9 anni arrivano a consolidare la cifra impressionante di 140 milioni di euro.
Da li in poi un percorso ad ostacoli che porta il cantiere, nel maggio 2020, a fare richiesta di concordato in bianco al Tribunale di Lucca ai sensi dell’articolo 182bis della legge fallimentare.

Negli ultimi mesi diverse le opzioni che si sono presentate, tutte finalizzate ad un’operazione di salvataggio del cantiere e del suo prestigioso marchio. 

La più consistente l’ha avanzata Sanlorenzo Spa, terzo operatore al mondo nel segmento dei superyachts, che ha fatto un’offerta concreta per il salvataggio ma che, dopo il comunicato di ieri sembra essere definitivamente sorpassata dalla firma dell’offerta vincolante di Blue Skye e Arena Investors.

Superyachts.News è una pubblicazione del gruppo The International Yachting Media.

Superyachts news by The International Yachting Media

 

This article is also available in: English