Tecnomar Evo 120
/

Tecnomar Evo 120, l’armonia con filosofia

Tecnomar EVO 120 osservandolo oltre la chiglia nascosta dagli abissi, emerge dal mare compatto in una geometria filante esposta da caratteristiche decise e al contempo moderate, quasi come una “V” adagiata orizzontalmente sullo specchio d’acqua dove il vertice delle linee fugano in un incontro puntuale sulla prua assottigliata, che a sua volta si dirige decisa verso quell’orizzonte assoluto stagliato fra mare e cielo. Su quella “V”, al contempo decantato simbolo di vittoria, è ricavato il sundeck, spaziosissimo, munito di una esclusiva lounge area dove l’elemento liquido continua con il suo protagonismo anche a bordo, contenuto come è nella piscina “infinity”. Con una velocità di crociera di 18 nodi ed una massima di 20 questo superyachts può certamente essere definito velocebagno superyacht. Imbarcazione da oltre 36 metri è stata consegnata in questi giorni ed è la conferma di quella «filosofia estetica di un lusso essenziale e sofisticato» che Tecnomar, brand di The Italian Sea Group, sembra quasi ostentare con un certo orgoglio. A prova dell’esibizione, apprezzata, di tanta magnificenza che arricchisce peraltro un corposo bagaglio di ben 289 yacht varati dal 2009,  ci va un altro esemplare molto grintoso di cui si è tanto parlato: il Tecnomar for Lamborghini 63, futuristico e ispirato alla sportività totale del celebre marchio supercar fondato negli anni Sessanta a Modena.

Tecnomar EVO 120 contrasti soffusi

Ma torniamo al Tecnomar EVO 120 che si distanzia molto da questo originalissimo progetto in co-brand di stampo automotive, perché nella eleganza dotata di linee filanti e ben marcate, unita al contrasto delle vetrate scure sullo scafo bianco, Tecnomar ECO 120 è un yacht superiore e pensato in stile «classico» con un design ricercato, la cui matita ha sfumato tutto e con gran classe nelle «tonalità sussurrate».

Tecnomar EVO 120Lo yacht si presenta al pubblico cercando d’infondere un senso di «atmosfere rarefatte» calate in una dimensione fra il romantico e un vicino e palpabile futuro. Per leggere, quindi figurarsi “addosso”, cosa sarebbe la routine quotidiana a bordo di questo gioiello della nautica, va immaginato di vivere il mare contornati da «linee geometriche decise che si fondono con curve più sensuali per creare un perfetto equilibrio di forme e dare vita a un decòr rilassato ma deciso, in cui l’armonia generale è data dall’insieme di elementi abilmente fusi in un unicum indiscutibilmente esclusivo».

Così almeno ne parlano i creatori deus ex machina di Tecnomar,Tecnomar EVO 120 artefici di un’imbarcazione che non teme rivali quanto a bellezza e soprattuto vivibilità degli esterni. «Il minimalismo delle forme trova il suo contrappunto nell’uso di materiali preziosi e ricercati, di finiture lussuose ma discrete di matrice artigianale e nel sapiente mix di colori morbidi e rilassanti per tessuti e rivestimenti. Il mood è leggero, fresco e contemporaneo ma sa essere anche avvolgente e caldo, come una giornata in mare». Uno yacht che trova leggerezza considerando anche la materia di cui è forgiato, lo scafo  e la sovrastruttura sono in alluminio e ne abbassano il peso specifico lasciandolo libero alla gravità marina che è sovrastata da un’aereodinamica rigorosa.

Tecnomar EVO 120

Ma tutto il Tecnomar ECO 120 non prescinde da un valore preciso che è riassunto in due termini fondamentali: «ambiente e impegno per la sostenibilità». Dietro gli spalti di un teatro marino creatore di tanta bellezza, lo abbiamo detto, c’è The Italian Sea Group, che detiene il brand di Tecnomar ed è internazionalmente protagonista attivo nella nautica di lusso per quanto concerne costruzione e refit di motoryacht e navi superiori ai cento metri.       

PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE

page2image1674368 page2image1684768

Length overall

page2image1688304 page2image1651072

page2image1698496

36.6 m

page2image1677280

Beam max

8.0 m

Draft

page2image1678320 page2image1679984

1.30 m

page2image1668960

Gross Tonnage

250 GT approx

page2image3683328 page2image1630688

Hull & Superstructure Material

page2image1698288 page2image1687472

page2image1650656

Aluminum alloy

page2image1612800

Classification

page2image1685392 page2image1679152

RINA: CHullMach Y(Ch), REGYC Part A Compliant (Short Range)

page2image1686848

Flag Authority

Cayman Island

page2image1678112 page2image1633808

Owner and Guests (quantity)

page2image3680208

10+2

page2image1685600 page2image3682288

Crew (quantity)

page2image3692272 page2image1698080

page2image3706208

5

page2image1703488

Main Engines

2x MTU 12V2000 M96L (1432 kW @ 2450 RPM)

page2image1661472 page2image1696416

Gear Reduction

page2image1685808 page2image3693104

page2image1688512

2 x ZF 3000 series

page2image1669792

Propeller

2 x FPP

page2image1662928 page2image3684368

Max. Speed (at 100% Max. Power)

page2image3694768 page2image3678336

page2image1696624

20 knots @ trial load ±5%

page2image3703504

Cruising Speed (at 85% Max. Power)

18 knots @ trial load ±5%

page2image1686016 page2image3680832

Max range @ 10 knots

page2image1692880 page2image1693712

page2image1694336

1,800 miles ±5% (with extra fuel)

page2image3688528

Main Diesel Generators

2 x 50 KW, 400 V 50Hz 3ph

page2image3684576 page2image1697040

Bow Thruster

page2image1697248 page2image1698704

page2image1698912

30 kW Electric 400V-50Hz approx.

page2image1699952

Stabilizer Fins

page2image3702256 page2image3699344

Underway and ‘at anchor’ condition (zero speed)

page2image3702464

Fuel

page2image5105616 page2image3678544

Diesel

page2image5084672

This article is also available in: English Español